//
stai leggendo...
Autori One Euro

Ecco le Olimpiadi. E la mente vola ad Atene

di Patrizio Nissirio

OlimpiadiJacques Rogge, il presidente del Comitato olimpico internazionale, ha detto in apertura delle Olimpiadi di Londra 2012 che, “in un certo senso, i Giochi tornano a casa”. Una frase che ha fatto irritare non poco i greci, che da sempre, e con ragione storica e culturale, ritengono che la casa delle Olimpiadi sia proprio l’Ellade.
E proprio mentre Londra 2012 è in corso, è difficile, per chi era ad Atene nel 2004 per quelle straordinarie Olimpiadi (con tutto il rispetto, la cerimonia londinese non ha creato neanche un frammento della meraviglia e dello stupore che suscitò quella ateniese), non fare un paragone con l’oggi. Quella fu una festa gioiosa di sport e di gente di ogni razza e lingua, una promessa di un futuro di sviluppo e modernità per il piccolo paese da 11 milioni di abitanti. Oggi, con gli impianti abbandonati, sottoutilizzati, o andati completamente in malora, Atene 2004 appare come la metafora di tutte le occasioni perdute dalla Grecia: una grande spesa finita nel nulla, che non si è trasformata in un servizio per la comunità, un’eredità virtuosa, ma in un debito terrificante che, pur non essendo la causa prima della crisi, ha pesato significativamente sullo sfacelo economico del Paese.
Il 2004 fu l’anno dell’ottimismo, il 2012 è quello della disperazione. Allora la nazionale vinse gli Europei di calcio; quest’anno, la Grecia ha segnato un gol tanto simbolico quanto inutile contro la “nemica” Germania (l’autore della rete, sempre simbolicamente, si chiama Samaras come il premier ellenico), che non è servito a salvarla dall’eliminazione.
Nella patria dei Giochi olimpici, lo sport e le sue vicende si caricano più che mai di significato generale: chissà quando la “casa delle Olimpiadi” riassaporerà il gusto della festa e della vittoria. Per ora, domina solo l’amaro sapore della sconfitta, del declino, di un futuro carico di incognite.

Patrizio Nissirio è stato corrispondente da Atene per l’ANSA fino al 2004 e, attualmente, responsabile di ANSAmed. Nissirio è autore di Oúzo amaro. La tragedia greca dalle Olimpiadi al gol di Samaras uscito sia in ebook, 1 euro, che in edizione cartacea aggiornata a 4,90 euro. Un racconto della ‘tragedia greca’ che indaga tra economia, politica, ma soprattutto racconta l’impatto della catastrofe economica sulla societa’ ellenica.

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

ACQUISTA I LIBRI IN E-BOOK AL PREZZO DI 1 EURO!

ACQUISTA I LIBRI IN CARTACEO

E-BOOKS IN ENGLISH

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: